Associazione Italiani
Rimpatriati dalla Libia
ONLUS

Chi siamo

L’Associazione Italiani Rimpatriati dalla Libia ONLUS, nata nel 1972, riunisce i 20 mila italiani che, nel luglio 1970, subirono la confisca di tutti i loro beni e furono espulsi dal Paese in cui risiedevano, da Gheddafi appena salito al potere.

Cosa facciamo

L’Associazione opera senza fini di lucro. Finanziata con il solo contributo dei soci, è impegnata nella difesa degli interessi morali e materiali dei rimpatriati e dei loro discendenti. Dal 18 settembre 2015 è iscritta all’Anagrafe delle ONLUS.

Iniziative

Nessun evento trovato!

Destinaci il tuo 5 x 1000

L’Associazione opera senza fini di lucro. Finanziata con il solo contributo dei soci, è impegnata nella difesa degli interessi morali e materiali dei rimpatriati e dei loro discendenti. Dal 18 settembre 2015 è iscritta all’Anagrafe delle ONLUS.

9 6 0 2 0 1 5 0 5 8 5

La vostra firma ci permette di affrontare con più forza le battaglie in favore dei profughi rimpatriati dalla Libia: ringraziamo fin d’ora coloro che vorranno sostenere l’AIRL ONLUS.

La Rivista

N° 270 – Settembre/Novembre 2021

Italiani di Libia

In questo numero:

Nel terzo numero del 2021, la storia del giocatore della As Roma, Ebrima Darboe, passato dai campi di prigionia libici alla Serie A, gli aggiornamenti della causa legale intrapresa dai rimpatriati nei confronti del MEF, le immagini della messa che si è svola il 2 Novembre al Cimitero di Hammangi, Mariza D’Anna ci parla dello spettacolo teatrale sulla Libia “Il ricordo che se ne ha”.

E ancora: il saluto del Direttore Daniele Lombardi ai lettori, la lettera della Presidente Francesca Prina Ricotti ai soci e non, l’agronoma Evelina Mazzeo scrive di una Libia verde e solidale, l’ultima puntata su Armando Maugini, l’appello di Souad Khalil per una Libia migliore, le più importanti notizie dal Nord Africa e molto altro.

Consulta l’archivio

Diventa socio

L’iscrizione all’Airl ONLUS non è limitata agli Italiani di Libia ma è aperta a quanti abbiano una particolare simpatia per le nostre vicende storiche oppure speciali motivazioni culturali e professionali per avvicinarsi alla nostra famiglia, condividendone i valori di base. 

L’iscrizione da diritto a partecipare alle iniziative dell’Associazione, all’abbonamento alla rivista “Italiani di Libia”