Dopo l'accordo di Salvini con Serraj, si infiammano le tribù vicine ad Haftar. In molti preparano il jihad contro l'Italia. E dalle tv locali parte la minaccia a Roma.

Pubblicato in Rassegna Stampa