Progetti e collaborazioni

Il lavoro dell’AIRL ONLUS non si ferma al pur impegnativo ruolo nella tutela dei diritti dei profughi rimpatriati dalla Libia. Molteplici sono le attività che vedono al centro l’Associazione, alcune delle quali di natura straordinaria.

Indennizzi

L’AIRL ONLUS è stata, dal 2008, impegnata a far inserire nella legge di ratifica del Trattato italo-libico l’art. 4, che ha stanziato inizialmente 150 milioni di euro a favore dei rimpatriati dalla Libia, ai quali sono stati aggiunti ulteriori 50 milioni di euro nel Milleproroghe del 2012. Ratifica del trattato alla Camera e al Senato
Dal 6 febbraio 2009 fino ad oggi ha svolto e svolge un intenso lavoro di lobbying e pressione per l’attuazione di tale legge e per superarne i tanti stop and go burocratici. A tal proposito, per dimostrare (sic!) agli aventi diritto la mole di lavoro svolta l'AIRL ONLUS ha realizzato un opuscolo informativo che riporta - in maniera non esaustiva e senza contare i numerosi incontri e telefonate - lo scambio di e-mail intercorso negli anni tra l’AIRL ONLUS e gli esponenti politici e dell’Amministrazione pubblica interessati dalla questione. <allegato> L'aggiornamento di tale opuscolo che riporta l'ulteriore lavoro svolto dall'AIRL ONLUS negli anni 2014 e 2015 è disponibile qui:

Giornalisti libici

Giornate di formazione con i giornalisti libici nell’ambito del progetto di media training del MAE e AGI <rassegna>

Feriti Libici

Assistenza solidale ai feriti dell’insurrezione del 2011 contro il regime di Gheddafi. I nostri consiglieri si sono prodigati per gli insorti ricoverati negli ospedali di Roma e per le loro famiglie. <articolo>

Università “G. D’Annunzio” di Chieti

Progetto di ricerca sulla ricostruzione della memoria degli Italiani di Libia con il questionario “La Libia, la storia e noi” in collaborazione con il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Chieti-Pescara, coordinato dal Prof Stefano Trinchese. <questionario>

Università LUISS “Guido Carli” di Roma

Rapporto di collaborazione con la Direzione didattica e scientifica del Master Universitario di II livello in Economia e istituzioni dei Paesi Islamici della LUISS School of Government; l’AIRL si è resa disponibile ad ospitare uno stage post Master sullo “Studio dell’immagine degli italiani di Libia nelle opere pubblicate e nei principali articoli di stampa dal 1970 ad oggi, nell’ottica dei rapporti bilaterali tra Italia e Libia”

Cimitero Hammangi

Il tormentato restauro del cimitero di Tripoli. Vedi apposita sezione