Mercoledì, 13 May 2009 02:00

Gheddafi a Roma: prima di lui Berlusconi e Napolitano incontrino anche noi

Written by

Comunicato stampa del 13 maggio 2009

“Prima della visita di Gheddafi a Roma, Napolitano e Berlusconi ricevano anche noi”. Così i Rimpatriati dalla Libia, in risposta alla notizia sul possibile arrivo del leader libico nella Capitale, previsto nel giugno prossimo.

“Siamo stati tra i primi ad aver accolto favorevolmente il ritrovato clima di concordia tra Italia e Libia seguito all'accordo del 30 agosto”, dichiara Giovanna Ortu, Presidente dell'Associazione Rimpatriati dalla Libia “la rinnovata amicizia tra i due Paesi ci ha permesso di tornare a Tripoli, dove abbiamo partecipato all'inaugurazione del restaurato cimitero cattolico, dopo molti anni di ingiustificata discriminazione; lì abbiamo potuto avvertire nuovamente l'affetto e l'amicizia che la popolazione libica nutre nei nostri confronti, ma anche la solidarietà del Governo italiano, così ben evidenziata dalle parole del Sottosegretario Mantica”.

“Una vera pacificazione non può però, a nostro avviso” continua la Ortu “prescindere dal superamento della dolorosa pagina che ci ha visto vittime della confisca e della cacciata subìte nel 1970. Vogliamo e dobbiamo far parte di questo processo, a maggior ragione ora che il Colonnello Gheddafi si appresta a venire in Italia, per la prima volta dalla sua ascesa al potere.”

“I nostri governanti lo accolgano pure a braccia aperte ma riservino lo stesso trattamento a noi Rimpatriati, diversamente da quanto accaduto finora, nonostante i nostri ripetuti appelli. Al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio” conclude la Ortu “chiediamo perciò di mettere in agenda un incontro con una nostra delegazione ma che ciò avvenga necessariamente prima dell'arrivo di Gheddafi in Italia”.

Read 255 times